Contattaci

Per richiedere un preventivo utilizza il form sottostante



form
Invio
 

Skip to Content

Category Archives: Edilizia

Ristrutturazione Bagno: 3 idee per farlo subito

È da un po’ di tempo che stai pensando di prendere la decisione di ristrutturare il tuo bagno ma non hai il coraggio?
Al contrario di quanto tu possa pensare non è una scelta così drammatica, soprattutto se ti affidi a dei professionisti del settore. Noi di Edil Lambro Costruzioni abbiamo a cuore la soddisfazione ed il benessere dei nostri clienti e, per questo motivo, abbiamo pensato di dedicarvi una promozione bagno che vi lasci totalmente senza pensieri.

Dalla ricerca di nuove soluzioni per sfruttare al meglio gli spazi, alla creazione di un ambiente più moderno e curato, ti suggeriamo alcune ragioni che potrebbero darti la spinta definitiva verso la decisione di ristrutturare il bagno di casa.

1- Un bagno più spazioso

finiture bagno chiare

Nei tuoi sogni c’è sempre stato un bagno grande, con una vasca idromassaggio per due persone e quanto più, ma i tuoi spazi non ti permettono di averli? Purtroppo i metri quadri della stanza non li puoi cambiare, se non ovviamente apportando delle modifiche strutturali alla casa, ma puoi ridisporre gli arredi in modo da modificare la percezione dello spazio.
Ad esempio potresti scegliere nuovi materiali per il rivestimento ed una disposizione più razionale dei vari complementi del bagno, puntando su tonalità chiare.

2- Bagno moderno da copertina

specchi bagno design

Il tuo bagno ti ha stufato, ti sembra fuori moda e anonimo? La ristrutturazione potrebbe aiutarti a trasformarlo, regalandogli personalità e stile. Giochi di colori, specchi con cornici e tonalità a contrasto sui muri potrebbero regalargli quel savoir faire che fino ad ora non ha avuto.

3- Sostituire la vasca con una doccia o viceversa?

vasca o doccia bagno

Doccia o vasca, è un dilemma che affligge tutti almeno una volta nella vita. Adesso che finalmente hai l’occasione di ristrutturare il tuo bagno puoi fare la scelta che ritieni più giusta per te, per le tue esigenze o quella della famiglia.
Una comoda vasca dove immergerti per rilassarti dopo il lavoro oppure una pratica doccia dove rinfrescarti prima di dedicarti ai tuoi svaghi? A te la scelta!


Promozione bagno

Scopri la nostra promozione bagno, compresa di demolizione del bagno precedente e smaltimento macerie.
VAI ALLA PROMO


Richiedi gratuitamente il tuo preventivo

Compila il seguente form per effettuare la tua richiesta, ti risponderemo il prima possibile.

Oppure contattaci direttamente 0371 73375

form
Invio
READ MORE

Coibentazione tetto: perché è importante farla

Il tetto, la parte della casa più esposta alle escursioni termiche

agenti atmosferici tetto

Pioggia, neve, grandine, raggi solari e altrettanti fenomeni atmosferici, si riversano costantemente sulle nostre abitazioni. La parte più esposta, che subisce direttamente questi attacchi è il nostro tetto.

Sicuramente o quasi, a tutti noi è capitato di soffrire terribilmente il caldo in estate oppure il freddo in inverno e magari di vedere crescere qualche spiacevole infiltrazione di acqua sui soffitti o negli angoli dei muri. Spesse volte queste sono le cause di una errata costituzione del tetto.

Come correre ai ripari? Isolando termicamente la nostra copertura.

Cosa si intente con coibentazione del tetto

La coibentazione consiste nell’isolare termicamente le strutture di una casa, con il fine di godere di benefici economici, fisici e strutturali nella vita di tutti i giorni.

plus coibentazione tetto

Nel dettaglio, la coibentazione termica comporta i seguenti plus:

  • miglior comfort abitativo
  • risparmio energetico ed economico
  • mantenimento dell’intera struttura

Perché è importante coibentare un tetto?

Una casa ben isolata, oltre ad essere più confortevole, comporterà anche una riduzione notevole dei consumi energetici e sulla bolletta. Infatti in inverno potrai beneficiare di una minor dispersione del calore, mentre in estate risentirai meno del calore causato dalla diretta esposizione dei raggi solari contro la tua casa.

Un altro aspetto da non sottovalutare è la ventilazione, per evitare che si creino muffe ed umidità. Un tetto più ventilato, che risulta più costoso rispetto ad un tetto non ventilato, permette alla coibentazione di restare asciutta durante l’inverno evitando la comparsa di umidità. In estate invece, impedisce al calore di penetrare all’interno della casa avendo così un ambiente più fresco.

Pannelli e coperture: le tipologie

Nel mercato esistono diverse tipologie di pannelli isolanti e tegole che contribuiscono ad ottenere una coibentazione ottimale. Chiedere consiglio sulla scelta dei materiali più adatti all’isolamento del tuo tetto, a chi si occupa costantemente di questa tipologia di interventi di ristrutturazione, come noi di Edil Lambro Costruzioni,  risulta essere la scelta più giusta.

L’Isolamento termico, viene effettuato mediante il posizionamento di pannelli isolanti tra la struttura e la copertura del tetto. Ovviamente, anche questi elementi strutturali contribuiscono ad una buona coibentazione del tetto, soprattutto se di qualità.

Come già sottolineato, un ruolo significativo è ricoperto anche dalla ventilazione del tetto, cioè la costruzione di una struttura che consenta la circolazione dell’aria tra lo stato isolante e la copertura.

isolante termico tetto

Le coperture più conosciute ed utilizzate sono:

  • le tegole in pvc
  • tegole portoghesi

Le tegole in pvc mantengono molto bene il calore e, per questo motivo, sono consigliate nelle zone più fredde. Di contro, essendo così
isolanti non consentono una ventilazione adeguata, per tanto sono sconsigliate nelle zone in cui le estati sono torride.
Le tegole portoghesi invece, grazie alla loro forma, offrono una coibentazione ottimale in ogni stagione.

Coibentazione del tetto e agevolazioni fiscali

Come ben saprai, la Legge di Stabilità 2018, ha apportato alcune modifiche sia inerenti all’importo detraibile sia agli interventi agevolabili.
In ogni caso, rimane in vigore ancora per tutto il 2018 la detrazione IRPEF del 65% o 50% per gli interventi di riqualificazione energetica.
Per un maggiore approfondimento ti consigliamo di visitare il sito dell’ ENEA, l’Ente per le nuove tecnologie, l’energia e l’ambiente.

Richiedi gratuitamente il tuo preventivo

Compila il seguente form per effettuare la tua richiesta, ti risponderemo il prima possibile.
Oppure puoi contattarci direttamente, tel. 0371 73375, mail: info@edillambro.it

form
Invio
READ MORE

Fondo nazionale per l’efficienza energetica, in Gazzetta il decreto

Il DM 22 Dicembre 2017 pubblicato in Gazzetta

gazzetta ufficiale repubblica italiana

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto inerente al Fondo Nazionale per l’efficienza energetica. Questo Fondo sosterrà gli interventi di efficientamento energetico eseguiti dalle imprese e dalla Pubblica Amministrazione.

Il Fondo Nazionale per l’Efficienza Energetica

Il Fondo è stato istituito con il Dlgs 2012/27/UE sull’efficienza energetica e prevede una somma di 185 milioni di euro. In particolare, per l’avvio della fase operativa, si potrà contare su 150 milioni di euro già resi disponibili dal Ministero dello Sviluppo Economico, il quale destinerà un ulteriore 35 milioni di euro nel triennio 2018-2020.
Ad alimentare il Fondo ci saranno anche le risorse messe a disposizione dal Ministero dell’Ambiente.

Chi si occuperà della gestione del Fondo Nazionale per l’efficienza energetica?

logo invitaliaIl Fondo sarà gestito da Invitalia ed offrirà garanzie e finanziamenti a tasso agevolato promuovendo il coinvolgimento di istituti finanziari ed investitori privati (sulla base di un’adeguata condivisione dei rischi).

La Legge di Stabilità 2018 ha previsto inoltre che una sezione del Fondo sia dedicata all’ecoprestito, a sostegno e potenziamento anche dell’efficacia dell’Ecobonus.

Che tipologia di interventi sono ammessi

Il Fondo consente a tutte le imprese di accedere a finanziamenti agevolati per il miglioramento dell’efficienza energetica dei processi e dei servizi e degli edifici in cui viene esercitata l’attività economica e per l’installazione o potenziamento di reti e impianti per il teleriscaldamento e il teleraffrescamento efficienti.

Le società per la fornitura di servizi energetici, conosciute anche come ESCOEnergy Service Company, che hanno il compito di analizzare, progettare e gestire un processo di ottimizzazione dell’efficienza energetica di imprese o altre realtà, potranno accedere alle agevolazioni per investimenti diretti all’efficientamento energetico di infrastrutture pubbliche, compresa la pubblica illuminazione, di edifici residenziali, popolari, e di edifici di proprietà della Pubblica Amministrazione.

Sono ammessi ai finanziamenti agevolati anche i costi riguardanti le consulenze connesse al progetto di investimento:

  • progettazioni ingegneristiche relative alle strutture dei fabbricati e degli impianti;
  • i collaudi;
  • la progettazione e implementazione di sistemi di gestione energetica;
  • gli studi di fattibilità;
  • la predisposizione dell’attestato di prestazione energetica (APE) degli edifici e della diagnosi energetica degli edifici pubblici;
  • i costi connessi ad apparecchiature, impianti e forniture di materiali utili alla realizzazione dell’intervento e infrastrutture specifiche.
READ MORE

Ristrutturare o comprare casa?

Perchè ristrutturare conviene

casa nuova o ristrutturare

Sicuramente tanti di voi si sono trovati o si stanno trovando di fronte a questa difficile scelta. Stress, preoccupazioni, incognite sono le prime cose che ci vengono in mente quando si pensa ad una ristrutturazione.
Bè, questo è un mito che nel 2018 va sfatato. Innanzi tutto è necessario affidarsi a dei professionisti che hanno a che fare tutti i giorni con queste tipologie di intervento.
Noi di Edil Lambro Costruzione ci occupiamo da sempre in modo completo di ristrutturazione:

  • sopralluogo per valutazione dell’entità del lavoro da svolgere;
  • presentazione di eventuali pratiche al comune;
  • gestione diretta di ogni fase del cantiere e dello svolgimento dei lavori.
    Quando scegli la nostra impresa edile conosci e parli direttamente con chi si occuperà della tua ristrutturazione perché per noi la soddisfazione del cliente è al primo posto.

4 vantaggi ristrutturare 4 Vantaggi di Ristrutturare Casa

Ecco un breve elenco di quelli che sono alcuni dei vantaggi di effettuare una ristrutturazione edile:

1- Costa meno che acquistare una nuova casa

Nonostante la crisi economica che ha attraversato il nostro Paese, comprare casa risulta ancora una scelta dispendiosa, soprattutto se confrontata con un intervento di ristrutturazione edilizia.
In termini percentuali l’oscillazione può variare tra il 14% ed il 30%. Ristrutturare casa o scegliere di acquistare un immobile da ristrutturare sembrerebbe la scelta migliore, attenzione però ad effettuare comunque una valutazione preventiva dello stato dell’abitazione prima di prendere una decisione.

2- Dopo i lavori di ristrutturazione la casa vale di più

Non lo avresti mai pensato ma una casa ristrutturata può valere addirittura di più di una casa nuova. È stato calcolato che un’abitazione ristrutturata può vedere aumentare il suo valore di mercato fino al 19%. Se stai pensando di acquistare o di ristrutturare la tua casa per tramutarla in investimento facci un pensierino sopra perché in questo modo potresti affittarla ad un prezzo più alto o venderla in tempi rapidi.
Inoltre se i lavori che intendi effettuare rientrano nel quadro della riqualificazione energetica hai doppi vantaggi: detrazione fiscale del 65% e risparmio in bolletta garantito.

3- Beneficio delle detrazioni fiscali per le ristrutturazioni edili

Per il 2018 sono stati mantenuti, se pur con qualche variazione, i dettami previsti già dalla Legge di Bilancio del 2017: detrazione IRPEF del 50% per interventi di ristrutturazione edilizia e detrazione fiscale del 65% per interventi di riqualificazione energetica.
Un bell’incentivo per decidere di ristrutturare casa, no? Ricorda però, questo è l’ultimo anno che gli sgravi fiscali rimangono ad un tasso così vantaggioso. Dal 2019 infatti si tornerà alla detrazione del 30%.

4- Personalizzazione completa

Nei confronti di un’abitazione da acquistare, sulle case da ristrutturare hai grande libertà di scelta ed un ottimo controllo sul risultato finale.
Puoi vedere realizzato ciò che da sempre sognavi:

  • modificare le metratura;
  • scegliere le finiture che più soddisfano i tuoi gusti ed il tuo budget;
  • adottare le tecnologie per il risparmio energetico andando a ridurre le spese in bolletta ed abbracciando la sostenibilità ambientale.

Questi sono solo alcuni punti su quelli che sono i vantaggi del poter effettuare ristrutturazioni edili sul tuo immobile.
Per avere un quadro più completo di quelli che sono i servizi di ristrutturazione ti invitiamo a visitare la sezione ristrutturazioni all’interno del nostro sito. Per consigli utili, chiarimenti o per un preventivo gratuito non esitare a contattarci.
Non puntare al risparmio a tutti i costi, ma all’affidabilità, il valore più importante quando si vuole costruire qualcosa nel tempo. 

La casa dei tuoi sogni ti sta aspettando.

Richiedi gratuitamente il tuo preventivo

Compila il seguente form per effettuare la tua richiesta, ti risponderemo il prima possibile.

form
Invio
READ MORE

Nuove opportunità Ecobonus 2018

Novità Detrazioni Fiscali 2018

Come già affrontato in uno dei precedenti articoli, la Legge di Stabilità 2018, ha portato sostanziali novità per quanto concerne le agevolazioni per l’efficienza energetica ovvero gli Ecobonus.

Sulla Gazzetta Ufficiale n.302 del 29.12.2017 è stata pubblicata la Legge di Bilancio 2018 (Legge 27.12.2017 n.205) che integra e in parte modifica le condizioni di accesso ai benefici fiscali per l’efficienza energetica degli edifici, in relazione alle spese sostenute dal 1° gennaio al 31 dicembre 2018.

legge bilancio 2018

Detrazione IRPEF 50%

Invece, una riduzione dell’aliquota di detrazione dal 65% al 50% è prevista per:

  • interventi relativi alla sostituzione di finestre comprensive d’infissi; 
  • installazione di schermature solari;
  • caldaie a biomassa;
  • caldaie a condensazione, che continuano ad essere ammesse purché abbiano un’efficienza media stagionale almeno pari a quella necessaria per appartenere alla classe A di prodotto prevista dal regolamento (UE) n.811/2013. Le caldaie a condensazione possono, tuttavia, accedere alle detrazioni del 65% se oltre ad essere in classe A sono dotate di sistemi di termoregolazione evoluti appartenenti alle classi V, VI o VIII della comunicazione della Commissione 2014/C 207/02;
  • sono ammessi con la stessa aliquota del 65%, anche i micro-cogeneratori, per una detrazione massima consentita di 100.000 €.

Detrazione IRPEF 65%

Per le agevolazioni fiscali legate alla riqualificazione energetica degli edifici resta confermata l’aliquota del 65% per:

  • interventi di coibentazione dell’involucro opaco;
  • pompe di calore;
  • sistemi di building automation;
  • collettori solari per la produzione di acqua calda;
  • scaldacqua a pompa di calore;
  • generatori ibridi (cioè costituiti da una pompa di calore integrata con caldaia a condensazione, assemblati in fabbrica ed espressamente concepiti dal fabbricante per funzionare in abbinamento tra loro);
  • generatori d’aria a condensazione

Detrazione IRPEF 70% – 75%

La detrazione IRPEF del 70% e 75% spetta per gli interventi di tipo condominiale, per le spese sostenute dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre 2021 con il limite di spesa di 40.000 € moltiplicato per il numero di unità immobiliari che compongono l’edificio.

Chi può beneficiare delle Agevolazioni Fiscali previste dalla Legge di Stabilità 2018?

Questa tematica l’abbiamo affrontata in modo approfondito nell’articolo inerente alle ristrutturazioni edilizie legate alle Detrazioni Fiscali 2018. Per vedere il testo integrale dell’articolo, clicca qui.

ENEA: il portale per la trasmissione dei dati

Per saperne di più sulle misure confermate per l’Ecobonus è possibile consultare il sito www.acs.enea.it – il portale ENEA per trasmettere i dati relativi agli interventi di riqualificazione energetica degli edifici.

Perché lasciarsi sfuggire l’occasioni di beneficiare delle agevolazioni offerte dallo Stato?

Se hai dei dubbi o non ti è chiaro qualche meccanismo, oppure pensi che la tua ristrutturazione non rientri tra quelle previste dalla Legge di Bilancio 2018, contattaci senza impegno.

Tel. 0371 73375

Mail. info@edillambro.it

 

READ MORE

10 trucchi per scaldare spendendo meno

Come sfruttare il riscaldamento riducendo i consumi

Per aiutare i consumatori a scaldare in modo efficiente le proprie abitazioni, cercando di ridurre al minimo le spese, l’ENEA ha elaborato 10 accorgimenti da seguire per evitare sprechi e brutte sorprese nella bolletta.

1- Manutenzione degli impianti:

è bene effettuare la manutenzione degli impianti sia per motivi di sicurezza, sia per evitare sanzioni (multa a partire da €500,00 – DPR 74/2013). Inoltre un impianto ben regolato consuma ed inquina meno.

2- Controllare la temperatura:

scaldare troppo la casa fa male alla salute: la normativa consente una temperatura fino a 22 gradi. Il consiglio è quello di tenere impostata una temperatura attorno ai 19 gradi, ritenuti sufficienti a garantire il comfort necessario.

3- Controllare le ore di accensione:

è importante prestare attenzione alle ore di accensione: il tempo massimo giornaliero è indicato per legge e cambia a seconda delle zone climatiche.

4- Installare pannelli riflettenti tra muro e termosifone:

trucco semplice ma efficace per ridurre le dispersioni di calore.

5- Schermare le finestre nella notte:

chiudere persiane e tapparelle o mettere tende pesanti per ridurre le dispersioni di calore verso l’esterno.

6- Check-up della casa:

l’isolamento termico è un aspetto da non trascurare. Se la costruzione è stata realizzata prima del 2008, molto probabilmente non è conforme con le attuali normative sul contenimento dei consumi energetici. È opportuno considerare l’idea di effettuare un intervento di ristrutturazione volto all’isolamento termico delle pareti e la sostituzione degli infissi. Il beneficio può essere doppio: riduzione dei consumi di energia fino al 20% e beneficio delle agevolazioni previste dall’ecobonus e dal bonus ristrutturazione.

7- I nuovi impianti di riscaldamento:

se l’impianto di riscaldamento ha più di 15 anni, conviene valutarne la sostituzione. Per l’installazione di una nuova caldaia a condensazione si può usufruire della detrazione fiscale del 65% in caso di intervento complessivo di riqualificazione energetica, o del 50% per una semplice ristrutturazione edilizia.

8- Evitare di coprire i termosifoni:

tende o mobili davanti ai termosifoni, o l’utilizzo dei radiatori come asciuga biancheria disperde calore ed è fonte di sprechi.

9- Utilizzare il cronotermostato:

il cronotermostato consente di regolare la temperatura ed il tempo di accensione in modo da mantenere l’impianto in funzione nelle ore del giorno desiderate.

10- Installare le valvole termostatiche:

le valvole termostatiche servono a regolare il flusso dell’acqua calda nei termosifoni, consentendo di mantenere costante la temperatura impostata e concentrare il calore negli ambienti più frequentati. Le valvole termostatiche consentono di beneficiare della detrazione fiscale del 50%, se installate durante una semplice ristrutturazione edilizia, o del 65% per interventi di efficientamento energetico e/o per la sostituzione di una vecchia caldaia con una ad alta efficienza. Il Dlgs 102/2014 ne ha reso obbligatoria l’installazione per condomìni ed edifici polifunzionali. I termini per mettersi in regola ed evitare sanzioni amministrative sono scaduti il 30 giugno 2017.

L’ENEA ha realizzato un bugiardino sulla regolazione e la contabilizzazione del calore, nell’ambito della campagna nazionale di informazione e formazione sull’Efficienza Energetica Italia in classe A, promossa dal Mise e realizzata dall’Agenzia per promuovere una cultura dell’uso efficiente ed eco-sostenibile delle risorse energetiche.

Per il testo integrale clicca qui.

READ MORE

Buonus Ristrutturazione Edilizia 2018

Legge di Bilancio 2018

Con la Legge di Bilancio 2018 sono stati prorogati gli incentivi fiscali per i lavori di ristrutturazione edilizia, volti in particolar modo alla riqualificazione energetica degli edifici. Per le abitazioni private si potrà beneficiare della detrazione fino al 31 Dicembre 2018 mentre per i condomini sarà in vigore fino al 2021.
Il bonus ristrutturazione consiste in una detrazione Irpef pari al 50% della spesa sostenuta per i lavori, per un tetto massimo di spesa di 96.000 euro.
La detrazione è valida per i lavori di ristrutturazione edilizia avviati a partire dal 1º Gennaio 2018 e sarà fruibile fino al 31 Dicembre 2018. Dal 1º Gennaio 2019 invece si tornerà alla detrazione prevista dalla norma del TUIR che prevedere un bonus Irpef del 36% per un limite massimo di spesa di 48.000 euro.

Chi può usufruire del Bonus Ristrutturazione?

Il bonus ristrutturazione può essere goduto da:

  • il proprietario dell’immobile
  • il nudo proprietario
  • il titolare di un diritto reale di godimento (usufrutto, uso, abitazione o superficie)
  • il locatario
  • il comodatario
  • il socio di cooperative divise ed indivise
  • il soggetto che produce redditi in forma associata (società semplici o imprese familiari)
  • l’imprenditore individuale

Quali tipologie di lavori sono ammessi nel bonus ristrutturazioni 2018?

Indicativamente i lavori soggetti a detrazione Irpef per le ristrutturazioni immobiliari 2018 sono gli stessi del 2017. Alcuni di essi sono:

Qual è l’importo massimo detraibile?

L’importo massimo di spesa ammessa per la detrazione fiscale per la Legge di Stabilità 2018 è:

  • 100.000 euro per gli interventi di riqualificazione energetica
  • 60.000 euro per gli interventi sull’involucro dell’edificio
  • 30.000 euro per la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale
  • 60.000 euro per l’installazione di pannelli solari

Pratiche ENEA

Coloro che beneficeranno del bonus per la ristrutturazione ediliziacosì come per l’ecobonus e per il sismabonus – dovranno inviare, per via telematica, la documentazione sui lavori effettuati all’ENEA (Ente Nuove Tecnologie per l’Energia e l’Ambiente). Una volta ricevuta la documentazione, l’autorità effettuerà un monitoraggio per vedere la qualità del lavoro effettuato, ovvero l’effettivo impatto che i lavori di ristrutturazione edile avranno sul risparmio energetico. Dopodiché le informazione verranno inoltrate al Ministero dello Sviluppo Economico.

I nostri servizi di Ristrutturazione Edile

La nostra impresa edile, Edil Lambro Costruzioni, con sede nella Provincia di Lodi è abilitata allo svolgimento di tutti i lavori di ristrutturazione edile. Ricorda che la detrazione del 50% è valida ancora solo per quest’anno, conviene quindi valutare oggi di intraprendere dei lavori di manutenzione sull’immobile. Non aspettare che sia troppo tardi.

Per maggiori informazioni non esitare a contattarci.

CHIAMA SCRIVI

READ MORE

ENEA: la campagna mediatica sulle detrazioni fiscali

“Fai il cappotto al tuo palazzo, usa le detrazioni fiscali del 75%”

Si sa, nello scenario odierno, la tematica inerente alla riqualificazione energetica è sempre al centro di dibattiti.
Nonostante siano stati chiari e forti i segnali lanciati dallo Stato attraverso la Legge di Bilancio 2018 per spronare i cittadini ad effettuare i lavori di ristrutturazione immobiliare, ENEA ha deciso di lanciare una campagna di comunicazione istituzionale dedicata proprio al tema degli incentivi fiscali per i lavori di riqualificazione energetica.

50 cappotti di tutti i colori appesi sulla facciata della propria sede romana

enea cappotti ecobonus

Con un blitz a sorpresa, 50 cappotti di tutti i colori appesi sulla facciata della propria sede romana, ENEA ha dato il via ad un’operazione mediatica studiata per sensibilizzare i cittadini sulle opportunità e le novità degli Ecobonus del 70% e del 75%, oltre ai nuovi meccanismi di cedibilità del credito previsti dalla Legge di Bilancio 2018, per incentivare la riqualificazione energetica dei condomini.
Grazie a queste agevolazioni sarebbe possibile avere in attivo, già da quest’anno, ingenti investimenti con benefici per il rilancio della filiera edilizia e dell’occupazione con una riduzione dei consumi fino al 60% del totale.
Secondo le stime, in Italia, i condomini sono oltre un milione ed il costo approssimativo identificato per efficientare un immobile di medie dimensioni si aggira intorno ai 300-350 mila euro.

Perché i cappotti come simbolo di Riqualificazione Energetica?

Quando si parla di classe energetica degli edifici, a giocare un ruolo cruciale è il cappotto termico. Il cappotto termico serve a isolare termicamente l’interno dell’abitazione così da evitare la dispersione del calore nei mesi invernali e la perdita di aria fresca in quelli estivi.

Un cappotto termico porta all’aumento dell’efficienza dei sistemi di raffreddamento e riscaldamento installati in casa aiutandoli a mantenere la casa fresca in estate e calda in inverno con un minimo dispendio energetico.

Bonus condomini 2018: novità ed opportunità

L’iniziativa è stata presentata nell’ambito dell’evento “Bonus condomini 2018: novità ed opportunità”, tenutosi a Roma presso la sede ENEA. Vi hanno preso parte anche il Presidente dell’ENEA, Federico Testa, il Viceministro dell’Economia, Enrico Morando e l’Amministratore Delegato di Iren, Massimiliano Bianco.

 

Per maggiori informazioni sulle ristrutturazioni o per un preventivo gratuito contattaci.

CHIAMA

READ MORE

Utilizziamo Cookie propri e di terzi per offrirti la migliore esperienza d'uso possibile, secondo le tue preferenze. Se continui con la navigazione, consideriamo che accetti il loro utilizzo.